facebook
youtube
appstore
instagram

Non siamo le maschere che portiamo

La svolta folk rock

Powered by flazio.com

Nel 2017 avevo voglia di cambiare sonorità e gusti musicali. 

Sentivo la necessità di una svolta, di stimoli diversi. Conoscevo per sentito dire l'esistenza dello studio Musica per il cervello e sapevo che Riky Anelli ne era il titolare, insieme a Francesco Matano.

Scelsi loro per affidargli il nuovo lavoro che stavo scrivendo, in quel momento avevo pronti circa 3-4 brani

Ricordo la prima volta che andai da Ricky a fargli sentire le mie canzoni, vergognandomi del mio essere una pessima chitarrista! Mi trovai, inaspettatamente, di fronte ad una persona di umiltà e competenza eccezionali. 

Ricky sembra essere me, se fossi capace di suonare per davvero, e se non fossi la strimpellatrice autodidatta che sono.... 

Scoprii in lui lo stesso mio gusto musicale, lo stesso senso ritmico, le stesse dinamiche e fu un gioco da ragazzi trasformare le mie bozze acustiche in quello che poi è il disco pubblicato che tutti potete apprezzare.

Questo disco rappresenta per me un concept album.

Ho voluto abbandonare in qualche modo la sola autobiografia e astrattamente dedicarmi solo alla pura espressione di ciò che sono, penso e provo. Un riassunto di come vedo me stessa, il mondo, la vita e tutto quello che vivere comporta.

In fondo, mi dico, BASTAVA POCO per lasciarsi andare, bastava svelarsi agli altri senza paura, senza ansia. 

Rimango una persona idealista, una sognatrice e IMMAGINO che la vita mi voglia restituire in qualche modo qualcosa che ho perso, dandomi la musica, dandomi la mia nuova family, La Band, facendomi conoscere delle straordinarie persone che credono in me, nelle mie canzoni. Che vanno oltre le mie maschere, i miei muri e mi vogliono bene per quella che sono. 

Alla musica dedico il singolo di apertura E POI ARRIVI TU.

Già.... arrivi tu e mi trascini via da tanta malinconia, tanti malesseri e mi regali ogni giorno linfa nuova, facendo da ago della bilancia alla mia dualità, alle svariate sfaccettature della mia personalità...

E scopro così che in fin dei conti il regalo più bello è poter "viaggiare"  e sapere di poter tornare sempre a casa, dove qualcuno ti lascia libera e ti aspetta. 

A questo qualcuno dedico e scrivo TI PORTO IL MONDO, ringraziandolo per tanto amore

Solo un paio di richiami a quello che rimane del mio passato dopo averlo musicato nel primo EP,

VOLI PIU' CHE MAI e RICORDI DI LEI

Una ballata quasi popolare la prima, un inno alla ritrovata serenità, mentre la seconda racchiude più o meno tutto il mio temperamento: dolce, nostalgica, malinconica, appassionata, forte, emozionante. 

Un brano che ancora oggi fatico ad ascoltare senza sentire un nodo in gola e un pizzico agli occhi.

Chi mi conosce sa che ho la "lacrima facile". 

Quando mi metto a nudo.

E in questo nuovo lavoro ho tolto le prime mschere.... ho intrapreso un nuovo, ennesimo, entusiasmante viaggio.... 

Ci si vede per strada.... intanto godiamoci insieme NOTE SPARSE...

 

nonsiamolemascherecheportiamo

Riprese e montaggio di

Michele Grecchi Videomaker

Insegnante di Pole Dance Valeria Zoppi

 

Disegni e grafica del disco a cura di

Pasquale Di Matteo THEOPA

 

Create a website